11156281_842553369172482_8201593598162125675_n

Il suono dell’ulivo

Una giornata a Oria, sotto gli ulivi segnati di rosso. 700 in fondo al mare: "Siamo qui per gli ulivi ma siamo anche lì. C’è un collegamento sentimentale con chi soccombe per l’indifferenza, una specie tutta umana di Xylella"

1493403_10206186853057646_2834825894582472263_o

La scuola diffusa

Bambine e bambini, ragazze e ragazzi devono circolare, autorganizzandosi, nei territori fuori dalla scuola. Orti, atelier, officine, trattorie, fabbriche, ambulatori possono essere spazi per itinerari di ricerca, senza ossessioni di esami e curricoli

10842285_10206219642003727_6168000228115658680_o

T-tip, il re è nudo

Azioni dirette e iniziative contro il T-tip, l'accordo sul commercio tra Usa e Ue, in tutto il mondo (foto, Roma). Vogliono realizzare l’utopia delle multinazionali, un mondo dove diritti e beni comuni dipendono dai loro profitti. Possiamo fermarli

News dalla città dei beni comuni

Mille morti. Ma sembrano fantasmi

21 aprile. Manifestazione a Montecitorio: fermare la strage subito
eu

Non credo a nulla di quello che dicono

Ecatombe in mare: dovrebbero rispondere Stati e multinazionali
10700519_286061938271678_7631914103055554758_o

Mettere in comune un parco agricolo

10 comuni, un parco, tante ecoproposte: strade diverse in Salento
piz

Pane e pizza con la pasta madre

L'autoproduzione per cambiare la vita di ogni giorno: due laboratori
xx

Letteratura e formazione

Leggere i classici è tempo perso. Per questo è un atto pedagogico
wp_20130925_00820130925135734

Riorganizzare la distribuzione in basso

Il consumo critico ripensa come distribuire prodotti diversi
epp

Il teatro comincia nel sottosuolo

Un’ex fabbrica vuole accogliere un teatro sperimentale
ref

Mio fratello che guardi il mondo

In classe cercando parole e senso, dopo la strage del Mediterraneo
11035634_448619205288787_4374923785061649299_o

Cento celle, mille bici, migliaia di bambini

12 aprile: Bike to School è una grande festa in piazza

Dossier

Apprendere facendo

pa Abbiamo bisogno di ragionare sul senso ultimo della scuola. Servono domande difficili, pensiero critico, creatività, spazi dove mettere in comune ogni giorno sguardi diversi sul mondo. Si tratta di diffondere le occasioni dell'apprendimento nel rapporto con gli altri, la città, il tempo, creare quelle che Ivan Illich chiama “trame dell'apprendimento”
Leggi il dossier

Facciamo il pane insieme

pane Autoprodurre, mangiare, fare insieme sono parte di quel recupero di iniziativa per la trasformazione della società che non si traduce più in richieste al mercato o allo Stato. Non sono solo i tre temi di un nuovo dossier, ma i contenuti di un vero laboratorio di idee, incontri e pratiche promosso da Comune
Leggi il dossier

Reinventare la vita dal lavoro

Movimiento_Nacional_de_Fabricas_Recuperadas_11 Le fabbriche recuperate sono ovunque una breccia nel muro del capitalismo, in grado di mettere in discussione la relazione tra «padroni» e «lavoratori». E di provocare un corto circuito intorno all'idea tradizionale di lavoro. articoli, documenti, bibliografie, video
Leggi il dossier

Il grido di Gaza

pales A muovere la ferocia “difensiva” di Tel Aviv è ancora il possesso della terra. L'assoluta rimozione della memoria, insieme alla necessità che il mondo non consideri umani i Palestinesi, è la chiave strategica di uno Stato “ebraico” che nega il 20 per cento dei suoi cittadini arabi. La stupefacente resistenza dei Palestinesi non è certo affidata ai razzi
Leggi il dossier

Territori diversi

as A vent'anni dalla nascita dei Gruppi di acquisto solidale, Collecchio (Parma), dal 20 al 22 giugno 2014, ospita l’incontro annuale dei Gas e della Rete di economia solidale: tavole rotonde, gruppi di lavoro, assemblea. Un appuntamento che nasce dai territori. Di seguito, saggi e articoli: il buen vivir si fa insieme
Leggi il dossier

Bom dia, Brasil

copia-de-dscn5551 Tutto sembrava filare col vento in poppa. Il governo progressista vantava i suoi successi: una potenza continentale e planetaria e 40 milioni di persone fuori dalla povertà. Il Mundial e le Olimpiadi alle porte. E invece la gente comune è scesa in strada indignata
Leggi il dossier