Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

Serata Villana

22 Maggio 2019 h. 18:30 23:00

SERATA VILLANA

Il Villano, etimologicamente, è l’abitante della villa, cioè della campagna. I villani sono i contadini che lavorano la “villa”. I villani di oggi sono i contadini resistenti che si sottraggono all’aggressione capitalista, che vorrebbe appianare tutti i sapori e le culture del cibo; i villani, compiendo un atto contrario, si prendono cura della propria terra, preservando il patrimonio gastronomico delle culture locali. Nel film di Daniele de Michele (donpasta) ne incontriamo quattro: ci parlano di agricoltura, pesca, allevamento, formaggi e cucina familiare. A Scup ne incontreremo degli altri, per continuare a intrecciare il filo rosso che unisce cibo, resistenze e territori.

Ore 18.30 DIBATTITO Territori e resistenze. Il riscatto della propria vita attraverso l’agricoltura. Ci confrontiamo con Totò, donpasta, la Cooperativa Agricola Coraggio, Movimento Terra Contadina, Fourm dell’Agricolutra Sociale ed altre realtà della  Rete Economia Sociale e Solidale Roma -Ress

Ore 20.00 CENA con i prodotti del villano Totò e del PuntoComune, il nodo di distribuzione a sfruttamento zero

Ore 20.30 CONCERTO di Totò – Musica tradizionale siciliana

Ore 21.30 Proiezione del film “I Villani “ di Daniele de Michele (donpasta)

I VILLANI
La cucina popolare italiana, amata e imitata in tutto il mondo, sta morendo. Ma in tanti provano a salvarla. Il film segue quattro personaggi dall’alba al tramonto, da inizio a fine giornata di lavoro. Il passare delle ore scandisce la presentazione di ogni personaggio. Li si vede inizialmente nei loro spazi, nelle loro mansioni, per poi addentrarsi nelle loro difficoltà quotidiane. Al calar del sole emerge la soluzione, attraverso la loro etica, il loro sapere, la comunità che creano, l’eredità che lasciano. Sono stati scelti quattro personaggi che potessero rappresentare la cucina italiana, rispettando le varie caratteristiche che la compongono: Nord e Sud, uomini e donne, giovani e anziani. Quattro “villani” che parlano di agricoltura, pesca, allevamento, formaggi e cucina familiare. Quattro personaggi che nel loro fare quotidiano rappresentano la sintesi delle infinite resistenze e reticenze ad adottare un modello gastronomico e culturale uguale in tutto il mondo. Quattro personaggi con le loro famiglie per poter verificare se la cucina italiana sia ancora un patrimonio vivo, se il passaggio di informazioni tra generazioni esiste ancora, se la cucina italiana così come l’abbiamo ereditata si salverà o scomparirà.

Aiutaci a diffondere l’ evento https://www.facebook.com/events/618538241952585

Media Sponsor @comune-info

Scup

Via della Stazione Tuscolana 84
Roma, Italia
+ Google Maps