Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

“𝐄’ 𝐭𝐮𝐭𝐭𝐨 𝐢𝐧 𝐠𝐢𝐨𝐜𝐨”

Dicembre 3 h. 12:00 13:30

3 dicembre dalle 12 alle 13,30 in vista dell’anniversario della scomparsa di #NelsonMandela, il Centro Documentazione Benny Nato Onlus, organizza un webinar dal titolo “E’ tutto in gioco” – Il ruolo dello sport nella lotta al razzismo e nella cooperazione internazionale tra i popoli.

L’incontro fa parte della campagna #BlackLivesMatter promossa dalla FARE network.L’incontro verrà trasmesso in diretta sulla pagina degli Gli Stati Generali della Solidarietà e Cooperazione Internazionale.

Il programma prevede gli interventi di Vincenzo Curatola Centro Benny Nato, Valerio Piccioni giornalista La Gazzetta dello Sport, Triantafillos Loukarelis Direttore Ufficio Antidiscriminazioni Razziali-Presidenza del Consiglio dei Ministri, Carlo Balestri resp. Politiche internazionali, Cooperazione e Interculturalità Uisp Nazionale, Alberto Urbinati Presidente della squadra di rifugiati e richiedenti asilo Liberi Nantes, Davide Valeri Sociologo e ricercatore, Raffaella Chiodo Karpinsky membro del Board rete FARE.

Durante l’incontro verrà presentata la mostra “E’ tutto in gioco” (in attesa di poterla esporre al pubblico quando ci sarà la riapertura di spazi di partecipazione in presenza).

La mostra propone di diffondere la conoscenza su come il razzismo si è espresso nella storia dello sport in Italia, così come illustra il ruolo che ha avuto ed ha lo sport nella lotta al razzismo. Il tutto si sviluppa attraverso alcuni pannelli che riportano la storia di figure dello sport che in Italia hanno subito il razzismo e alcuni episodi razzisti del passato e purtroppo del presente.

Sia la mostra che il webinar sono dedicate alla figura di Mauro Valeri, sociologo e attivista impegnato fuori e dentro le istituzioni nella lotta contro il razzismo e ogni forma di discriminazione e che più di ogni altro ha contribuito all’analisi e alla ricostruzione del fenomeno del razzismo in Italia.

L’incontro fa anche parte della campagna #BlackLivesMatter promossa dalla rete FARE (Football Against Racism in Europe) e si muove lungo il segno tracciato con grande sensibilità ed intelligenza da Nelson Mandela, leader della lotta all’Apartheid quando disse: “Lᴏ sᴘᴏʀᴛ ʜᴀ ɪʟ ᴘᴏᴛᴇʀᴇ ᴅɪ ᴄᴀᴍʙɪᴀʀᴇ ɪʟ ᴍᴏɴᴅᴏ. Hᴀ ɪʟ ᴘᴏᴛᴇʀᴇ ᴅɪ ɪsᴘɪʀᴀʀᴇ, ᴅɪ ᴜɴɪʀᴇ ʟᴇ ᴘᴇʀsᴏɴᴇ ɪɴ ᴜɴᴀ ᴍᴀɴɪᴇʀᴀ ᴄʜᴇ ᴘᴏᴄʜɪ ᴅɪ ɴᴏɪ ᴘᴏssᴏɴᴏ ғᴀʀᴇ. Pᴀʀʟᴀ ᴀɪ ɢɪᴏᴠᴀɴɪ ɪɴ ᴜɴ ʟɪɴɢᴜᴀɢɢɪᴏ ᴄʜᴇ ʟᴏʀᴏ ᴄᴀᴘɪsᴄᴏɴᴏ. Lᴏ sᴘᴏʀᴛ ʜᴀ ɪʟ ᴘᴏᴛᴇʀᴇ ᴅɪ ᴄʀᴇᴀʀᴇ sᴘᴇʀᴀɴᴢᴀ ᴅᴏᴠᴇ ᴄ’ᴇ̀ ᴅɪsᴘᴇʀᴀᴢɪᴏɴᴇ. È ᴘɪᴜ̀ ᴘᴏᴛᴇɴᴛᴇ ᴅᴇɪ ɢᴏᴠᴇʀɴɪ ɴᴇʟ ʀᴏᴍᴘᴇʀᴇ ʟᴇ ʙᴀʀʀɪᴇʀᴇ ʀᴀᴢᴢɪᴀʟɪ, ᴇ̀ ᴄᴀᴘᴀᴄᴇ ᴅɪ ʀɪᴅᴇʀᴇ ɪɴ ғᴀᴄᴄɪᴀ ᴀ ᴛᴜᴛᴛᴇ ʟᴇ ᴅɪsᴄʀɪᴍɪɴᴀᴢɪᴏɴɪ”