Archivio delle tag: Femministe
86eac44cd0d9058e850494580a479494

È l’immagine a essere un danno

A proposito di bellezza femminile, immagine e oggettivazione sessuale
Leggi tutto
15267573_1897066593846890_6297847820946302892_n

Una giornata di lotta creativa

Movimenti: verso lo sciopero globale delle donne dell'8 marzo
Leggi tutto
technology-791029_1280

Il lavoro che si ha e quello che si fa

Cominciamo a guardare il lavoro con occhi diversi, chiediamoci come creiamo relazioni sociali, cosa potrebbe cambiare con il reddito di cittadinanza, quale relazione lega patriarcato e capitalismo. Cerchiamo contronarrazioni
Leggi tutto
15232190_904054909695603_8047088485577945112_n

Il femminismo in una manifestazione

Il 25 novembre deve darci il coraggio di dire che il femminismo, con le sue pratiche e i suoi molti gruppi, è l’unico movimento sopravvissuto agli anni '70 e l’unico che non ha smesso di ripresentarsi con la radicalità dei suoi inizi
Leggi tutto
w

Il corpo

Col movimento non autoritario nella scuola e col femminismo dei primi anni '70, il corpo si fa protagonista di singolari, anomale pratiche politiche. Una brillate pillola di storia dei movimenti con cui illuminare tante lotte di questi giorni
Leggi tutto
sisters-uncut-occupation

Sisters Uncut occupation

Hackney, Londra: uno spazio per le vittime di violenza domestica
Leggi tutto
mai in silenzio mostra fotografica rio de janeiro da nuova resistenza

Con il sangue come inchiostro

L'eliminazione come arma patriarcale contro la libertà delle donne
Leggi tutto
muralminasndm

Quanto conta il silenzio maschile?

Politica e cultura restano sorde ai cambiamenti profondi del femminismo
Leggi tutto
13603406_1567013853592905_8124464937515868954_o

Movimenti improvvisi

Non resta che sperare che la logica del desiderio, come la “passione” di Marx, la spinta ad autorealizzarsi da parte dell’uomo, lavori sotterraneamente, da vecchia talpa, e torni a sorprenderci, quando meno ce lo aspettiamo
Leggi tutto
Mujeres1-620x400

La politica del desiderio

Avere una propria voce significa non accettare, per il nostro pensare-dire-fare, relazioni di tutela o di dipendenza intavolate dai molteplici luoghi sociali dove si concentra il potere. Una conversazione con Raquel Gutiérrez Aguilar
Leggi tutto