01

Perché la scuola è stata bombardata?

Nahed e Sara sono due maestre venute in Italia da Gaza
Leggi tutto
20160307_155336 come oggetto avanzato-1

8 marzo. Lettera a una bambina

Oggi tu hai straordinarie possibilità: non per tutte le bambine del mondo è così
Leggi tutto
null

Si riparte, con passi leggeri

Le scuole che riaprono sono straordinari laboratori per imparare ad ascoltare i bambini e a rallentare con loro recuperando un tempo giusto per fare le cose. Dialogo, letture, giochi cooperativi, gioia. Ecco comincia una scuola diversa
Leggi tutto
lb

Il viaggio della carovana dei pacifici

Disobbedire alla guerra e fare la pace: trasformare aule e città
Leggi tutto
ref

Mio fratello che guardi il mondo

In classe cercando parole e senso, dopo la strage del Mediterraneo
Leggi tutto
gio

Pensieri che fanno capriole

Motivare alla scrittura e allargare gli orizzonti con il giornalino della classe
Leggi tutto
lu

Come nasce una rete di pace

Pratiche di una buona scuola che esiste già, da Soave a Gaza
Leggi tutto
GIO

I giochi e i sogni di Mario Lodi bambino

"Il gioco del bambino non ha pause, né vacanze, è un bisogno continuo di fare, conoscere, capire, creare. È un lavoro felice che stimola l’apprendimento, l’organizzazione del pensiero, la socialità". Parola di un maestro
Leggi tutto
sc

Il nuovo anno scolastico

Qualsiasi tentativo di cambiare la scuola deve partire dai bambini
Leggi tutto
222

Abbiamo un’idea. Maestra, ci stai?

Mettiamocelo in testa, da soli, a sette anni, i bambini sono in grado di formulare un progetto di scuola attiva, naturale, partecipata, organizzando spazi, tempi e strumenti. Una capacità che, nella complessità del mondo in cui viviamo, si chiama resilienza
Leggi tutto