La Giornata della libertà dei semi

Una domenica di mercato contadino, una giornata di festa e cibo buono, di sovranità alimentare e biodiversità, per cittadini, contadini, studenti, artigiani e associazioni, un’occasione per segnalare lo straordinario documentario Food Relovution e la campagna #StopGlyphosate, ma anche per ricordare Silvio il mugnaio buono del mercato dei Castelli che ha perso la vita per difendere il proprio molino dalle speculazioni finanziarie. Ma, soprattutto, un’iniziativa per scambiare semi e difendere la libertà di conservarli, utilizzarli e scambiarli

pixabay.com

.

di Mercato Contadino Castelli 

Grande evento a Roma: produttori agricoli, appassionati del buon cibo e chi ama avere “le mani nella terra” tutti insieme alla quinta Giornata della libertà dei semi organizzata domenica 19 marzo in collaborazione con l’Orto Botanico Roma “Tor Vergata” (patrocinata da Seed Freedom e Navdanya International) al Mercato Contadino Capannelle che, per l’occasione dalle 9 alle 18,30, si svolgerà all’interno dell’Ippodromo, con oltre ottanta aziende agricole del territorio e artigiani del riciclo e del riuso. Laboratori gratuiti, degustazioni, attività per bambini, pranzo con pasta e fagioli e canti e balli del centro-sud Italia con Le Sinergie Popolari.

Si potranno portare semi da scambiare in diretta per affermare e difendere la libertà di conservare, utilizzare e scambiare le sementi: un semplice gesto locale per essere parte della campagna globale finalizzata alla sensibilizzazione di cittadini e istituzioni intorno ai temi della biodiversità e della sicurezza alimentare.

ARTICOLI CORRELATI

Terreni da coltivare, regione per regione

Moltissime le associazioni del territorio che sostengono questo progetto. Saranno presenti a Capannelle: Greenpeace, Libera, Emergency, ActionAid, Cerealia – La Festa dei Cereali, Res Ciociaria uniti per difendere la centralità della tematica “cibo”, fondamentale per i diritti della cittadinanza e dell’ambiente. Saranno presenti anche i docenti e gli studenti degli istituti agrari del territorio, i responsabili e i ricercatori dei centri di ricerca e delle amministrazioni di settore.

“Tutto ciò che mangi ha una conseguenza” è il messaggio del film Food Relovution il cui titolo  stato adottato come slogan. Un invito alla presa di coscienza e alla consapevolezza che calza a pennello con la filosofia del Mercato Contadino. Per questo con il regista indipendente Thomas Torelli è iniziato un percorso comune. I video e i materiali del suo cinema di “filiera corta” saranno presenti all’info-point del mercato, accanto agli prodotti di filiera corta dei contadini indipendenti.

La giornata sarà l’occasione per ricordare Silvio, il mugnaio buono del mercato contadino che ha perso la vita per difendere il proprio molino dalle speculazioni finanziarie, il cui volto campeggia sul manifesto dedicato all’iniziativa (leggi anche Silvio, il mugnaio buono dei Castelli).

Con grande piacere parteciperà anche Navdanya International della coalizione europea che ha dato inizio all’Iniziativa dei Cittadini Europei #StopGlyphosate per vietare il glifosato. Oltre la raccolta firme online piattaforme web, ci saranno anche raccolte firme sul campo, un info point presso il quale sarà possibile consultare materiale informativo e pubblicazioni relative alle campagne in corso.

Viste le decisioni relative alle politiche agricole attualmente in agenda presso la Commissione e il Parlamento Europeo la nuova Iniziativa dei Cittadini Europei per vietare il glifosato riveste grande rilievo in questo momento storico.

 

Tags:, , ,

1 risposta a “La Giornata della libertà dei semi”

  1. Mario
    18 marzo 2017 at 08:16 #

    Ciao ho circa 10mila mq di terreno sui colli euganei
    Mi potete indicare cosa poter seminare che mi sia un po di reddito e che facile da coltivare
    Saluti e grazie
    Ps. abbiamo perso i nostri risparmi con le azioni banca pop di vicenza e un po di reddito ci farebbe comodo

Lascia un commento