Sabato 26 novembre, Taverna comunale

bt

Se dovessimo raccontare cos’è una taverna comunale forse faremmo bene a prendere in prestito le parole di Chris Carlsson dedicate alla Critical mass:

“Non inoltriamo posizioni al governo, non chiediamo riforme, non facciamo domande, vogliamo solo poter realizzare un mondo che per il resto del mese ci limitiamo a sognare”.

L’appuntamento di novembre è per sabato 26, subito dopo la grande manifestazione Non una di meno, contro la violenza maschile sulle donne: insieme allex Lavanderia del Santa Maria della Pietà di Roma promuoviamo una Taverna in onore di sua maestà la bicicletta, dal titolo Ribellarsi pedalando.

ok_0100-768x511

Le cose certe sono tre.

La prima, ci sarà una conversazione – ore 18,30 –, curata da Comune e l’ex Lavanderia, con Paolo Bellino Rotafixa, diventato da alcuni giorni nientemeno che il responsabile dello sviluppo della ciclabilità di Roma: a ragionare di bici, di città, del mondo ridisegnato da un sellino, tra gli altri, ci saranno quelli delle ciclofficine, i nostri amici di Salvaiciclisti e altre realtà dell’universo No Oil.

Un movimento a pedali

Durante l’incontro presentiamo il quaderno Un movimento a pedali (25 testi, 18 autori), qui scaricabile

La seconda, la taverna resta in primo luogo un momento, in questo caso una cena, in cui condividere cibo buono, di stagione e sano e sostenere così l’esperienza di comunicazione indipendente di Comune. Per la cena di sottoscrizione proponiamo un costo di 10 euro per gli adulti e 5 per i bambini.

Meù

Pasta “ruote ciclabili” alla norma (melanzane) e ai broccoletti e salsiccia
Cerchioni rustici di verdure di stagione
Vino e acqua in borraccia

La terza, ci divertiremo, con grandi e piccoli, in un luogo ribelle quanto conviviale: dopo cena c’è anche lo spettacolo teatrale Il suicida della compagnia del Bugno.

Insomma, cominciate a prenotare, siamo stanchi di sognare: info@comune-info.net.

 

L’evento facebook

Taverna comunale. Ribellarsi pedalando

.

 

Tags:, , ,

Iscriviti e seguici

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti.

Nessun commento

Lascia un commento