Dare senso alla vita qui e ora

14207643_1586763008284656_2723969415965678245_o

Foto di Francis Azevedo

.

di Claudia Fanti*

Il progettare la vita, il futuro, è la base per poter vivere dando senso alle azioni dell’esistenza di ognuno. Dopo aver letto l’articolo sul suicidio di due coniugi a Bologna, mano nella mano, sotto un treno (leggi la notizia), me lo ripeto e mi dico che dobbiamo impostare tutta l’educazione dei ragazzi e dei bambini sulle possibilità, oggi più che mai, senza cedere alla sensazione di sicurezza che danno i cliché proposti con forza dall’epoca in cui si vive: competizione, selezione, individualismo…

L’andare oltre l’orrido delle guerre, del terrorismo, delle divisioni, della crisi ambientale ed economica, è ciò che ogni adulto vicino a giovani e giovanissimi in evoluzione, deve aiutare a fare, proponendo alternative ai consumi, esaltando capacità fuori dal tempo ma patrimonio dei singoli, incentivando e sostenendo non rari gesti di solidarietà e generosità fra i piccoli, raccontando storie, ricorrendo ai classici, magnificando valori intramontabili quali l’amicizia, l’amore, la comprensione, l’accettazione dell’errore, il rispetto per la natura…

ARTICOLI CORRELATI

 Nella cabina di pilotaggio Franco Berardi Bifo

Favorire in ogni bambino, ragazzo, le inclinazioni, senza sovrapporvi le attese della società, spesso strumentali, consentirebbe a ognuno di lottare per un progetto, di non sopire passioni ed entusiasmi per la vita, che così riprenderebbe un senso che impedirebbe la fuga verso la morte o la quasi morte del nulla fatto di droga, alcool, gioco d”azzardo, violenza verso i più deboli, razzismo, solitudine.

mur

Immagine tratta da https://tomatecolectivo.files.wordpress.com

Dobbiamo cambiare verso in ogni casa e in ogni scuola al modo di intendere educazione e istruzione per far fronte al vuoto della politica e dell’informazione, per tornare a pensare, ad avere utopie e progetti. Ai non violenti come tanti amici e amiche qui e altrove non resta che puntare sul desiderio e sulla sua progettazione per mezzo di un’educazione alla speranza (leggi anche Elogio della speranza di e I percorsi misteriosi delle speranze di ) e alle possibilità, nonostante tutto.

.

* maestra, autrice di “2014, odissea nella scuola”, ha aderito alla campagna Facciamo Comune insieme

Tags:, , ,

Iscriviti e seguici

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti.

Nessun commento

Lascia un commento