La scuola sull’isola di sole scale

Dove siete?

 

Parte la raccolta fondi per sostenere “L’Ultimo Giorno”, documentario di Alberto Bougleux ambientato nella minuscola isola dell’arcipelago delle Eolie. Un viaggio ideale alla riscoperta di un’altra scuola possibile dedicato a chi si batte per il diritto all’apprendimento

thb_big

Nel mezzo del Mediterraneo c’è una piccola isola di sole scale. Vi abitano 50 persone e tre bambini: Mirko, Valentino e Gabriele. Al gradino 300 c’è la loro scuola, la più piccola scuola elementare d’Italia. Mirko, Valentino e Gabriele sono gli unici alunni. Le maestre vengono ogni settimana dalla costa, distante più di tre ore di aliscafo. Tutte ripartono tranne Teresa, che sull’isola ci vive, anche lei al gradino 300. Alla loro storia è dedicato “L’Ultimo Giorno“, un documentario di Alberto Bougleux che segue le vicende degli ultimi tre alunni di Alicudi, nelle isole Eolie, dal 2011 a oggi. ZaLab ha lanciato una campagna di raccolta fondi su Verkami.com, per coprire i costi di montaggio, post-produzione e comunicazione del film. Sono stati già raccolti mille euro, ma resta ancora molto da fare.

410

Dopo l’esperienza di El Retratista, con “L’ultimo giorno” Alberto Bougleux continua il suo viaggio ideale alla riscoperta di un’altra scuola possibile. Il documentario è dedicato a tutti i maestri e le maestre che si battono quotidianamente per difendere il diritto dei bambini a una scuola moderna, creativa e democratica. Proprio come Teresa che un giorno di quindici anni fa ha deciso fa di dedicare la sua vita all’isola e alla sua minuscola scuola. Teresa è una maestra moderna e creativa, che sa che i metodi tradizionali non possono funzionare con i figli di quell’ambiente chiuso e impervio. Mirko, Valentino e Gabriele sono gli ultimi alunni di Teresa. Dopo di loro dicono che la scuola dell’isola chiuderà. Ma alcuni piccoli eventi imprevedibili cambieranno il destino di Teresa e dei suoi alunni.

alicudi

Il progetto del documentario nasce dai laboratori audiovisivi di Lapa Tv, realizzati nel marzo 2008 per la piccola scuola di Alicudi. Le riprese del documentario sono iniziate nel maggio 2011 e sono state ultimate alla fine del mese di marzo 2014: un lungo lavoro osservativo che segue le vicende di Mirko, Valentino e Gabriele fino alla soglia dell’adolescenza e della fine della scuola.

411

Il progetto è sostenuto dal Museo del Cinema di Stromboli, che oltre a raccogliere e divulgare la memoria audiovisiva storica del territorio delle isole appoggia la produzione di nuovi film e documentari che raccolgano la storia dell’oggi. L’ultimo giorno è una produzione di ZaLab, che dai laboratori di Lapa Tv fino al recente lancio de La Prima Scuola rinnova in questo modo il proprio impegno artistico a favore della scuola primaria italiana.

.

Fonte: Redattoresociale.it

DA LEGGERE

Che bella la scuola senza banchi

In cammino a passo lento tra contrade, boschi, formaggi

La montagna torna a vivere

Pastori, contadini, genitori, maestri: ecco chi ha scelto di riabitare le Alpi

La scuola nella fattoria

Milano: orti e animali nella didattica della Rinnovata Pizzigoni

Senza cattedra, zaino e voti

Ripensare la scuola mettendo al centro autonomia e codivisione

Una scuola terra terra

| Abbiamo allontanato i bambini dagli alberi, dagli animali, dalle nuvole. Non hanno più la terra sotto i piedi. Hanno paura di sporcarsi col fango, diventano allergici ai pollini e ai gatti. Per fortuna c’è chi fa scuola fuori e chi porta la natura a scuola

Tags:,

Trackbacks/Pingbacks

  1. BLOG : La voce di quasi tutti - 17 maggio 2014

    […] Nel mezzo del Mediterraneo c’è una piccola isola di sole scale. Vi abitano 50 persone e tre bambini: Mirko, Valentino e Gabriele. Al gradino 300 c’è la loro scuola, la più piccola scuola elementare d’Italia. Mirko, Valentino e Gabriele sono gli unici alunni. […] […]

Lascia un commento