Un caffè letterario per Scampia

b

NAPOLI – Dopo trentasette anni a Scampia apre una libreria. Nella periferia a nord di Napoli, nota soprattutto per essere la piazza di spaccio d’Europa, apre i battenti la libreria Marotta&Cafiero. Il progetto nasce dalla collaborazione tra l’Istituto Istituto Alberghiero del quartiere Vittorio Veneto e la casa editrice di Scampia Marotta&Cafiero editori, che in soli cento giorni è riuscita ad aprire due punti vendita in città, al centro e in periferia, uno al Teatro Bellini di Napoli, l’altro nel suo quartiere.

Per la prima volta in Italia una scuola ospita una libreria. Uno spazio aperto al quartiere, un vero e proprio caffè letterario, che settimanalmente ospiterà scrittori di rilievo locale e nazionale. La libreria sarà una vera e propria palestra per i giovani dell’Istituto, che avranno l’occasione di gestire totalmente l’attività, catalogando e organizzando eventi.

Per realizzare la libreria sono stati utilizzati soltanto materiali di riciclo. Scaffalature, pareti e insegne sono state realizzate interamente a mano dai ragazzi. Insomma, un progetto che nasce dal basso, una sinergia tra privati e ente scolastico.

A pochi metri dalle Vele e dai Sette Palazzi, luogo in cui fu ucciso Antonio Landieri, disabile di venticinque anni, vittima innocente di camorra, apre una libreria indipendente. Scaffali che ospitano solo libri di casa editrici indipendenti, prodotti non sponsorizzati dalle mega librerie che dominano il mercato. Si parte il 1 aprile 2014 con il sassofonista Pino Ciccarelli a cui seguiranno, direttamente da Made in Sud, la comica e scrittrice napoletana Maria Bolignano e Paolo Caiazzo. Interverranno all’inaugurazione gli editori della Marotta&Cafiero Maddalena Stornaiuolo e Rosario Esposito La Rossa, la responsabile dello store Marcella Esposito, la preside Olimpia Pasolini e la professoressa Rivoli. Modera l’incontro Flavio Massimo e Anna Pisco, giornalisti e conduttori di Radio Club 91 e Sky.

.

DA LEGGERE:

Una contagiosa scuola di lettura

| Scrittori diventano Piccoli Maestri di lettura. La rete si espande nelle scuole

Librerie itineranti e nuove biblioteche

| Qualche idea per promuovere la lettura, come la nuova biblioteca di Lampedusa

Social Book, biblioteche diffuse

| Se le reti di biblioteche personali incontrano altre iniziative culturali di quartiere

Tags:, , , , ,

1 risposta a “Un caffè letterario per Scampia”

  1. aniello manganiello
    1 aprile 2014 at 00:07 #

    Ottima iniziativa e altrettanto coraggiosa.Un contributo alla inversione di tendenza che punta a considerare Scampia non un fenomeno da baraccone per i media,ma un luogo dove è possibile realizzare ogni giorno la bellezza.

Lascia un commento