Ma tu lo sai fare il pane?

Sarà forse perchè il «saper fare» viene finalmente riconosciuto importante, oppure perché il desiderio di risparmiare e di mettere in discussione la dittatura dei consumi sono piuttosto diffusi, di certo ovunque si moltiplicano i laboratori di autoproduzione, a cominciare dal pane. A pensarci bene questi laboratori favoriscono anche la riscoperta di relazioni di prossimità e l’idea che per il cambiamento non è necessario attendere nessuna ora «X».

A Roma, ad esempio, l’associazione La Strada, impegnata sui temi del consumo critico, promuove da tempo con grande successo (di partecipazione e convivialità) incontri/laboratorio per adulti oppure per bambini/e su come fare il pane in casa (ma anche in piazza, al parco, al centro sociale…). A organizzarlo sono Annarita e Maria Cristina, che nella presentazione del laboratorio scrivono: «Dagli studi di sociologia alla vita di quartiere, passando per il cibo buono, sano ed equo, i nostri percorsi ci hanno spinto ad avvicinarci al mondo dell’agricoltura contadina, del commercio equo e dei Gruppi di acquisto solidale – tra le altre cose, abbiamo fatto nascere il Gas Tiburtino – e dell’autoproduzione, favorite dalla passione per la cucina, almeno ci proviamo…». L’idea è di condividere un paio di ore per tornare a casa con una pagnottina da cuocere, ma anche un po’ di pasta madre per continuare a fare il pane in casa.

Per partecipare occorre portare con sé un grembiule da cucina, una ciotola e un barattolo di vetro, al resto (farine bio e prodotti naturali) pensa l’associazione. Per lo svolgimento del laboratorio viene proposta una quota/donazione.

 

Il prossimo laboratorio, a Roma, è in programma sabato 22 febbraio alle 16 (zona Monti Tiburtini), ma qualora il numero fosse superiore si replica il pomeriggio di domenica 23. Affrettatevi a prenotare (max 12 persone): tel. 340 346 06 64 oppure assolastrada@libero.it).

 

Alcuni laboratori sono promossi dall’associazione La Strada insieme a Comune-info.

A proposito di autoproduzione, decrescita e dintorni, leggetevi questo interessante articolo dell’associaizone La Strada: «Educare alla decrescita».

 

L’associazione La Strada lavora sui temi del consumo critico: ha gestito una bottega del commercio equo e solidale, ha favorito la nascita di alcuni Gruppi di acquisto solidale, ha promosso l’apertura di una libreria specializzata sui temi sociali e ambientali e di alcune edizioni della fiera dell’editoria della pace di Roma, organizza attività di formazione per grandi e piccoli sui temi della decrescita e dell’economia solidale (con particolare attenzione al territorio di Roma est).

 

Facciamo il pane insieme

Autoprodurre, mangiare, fare insieme sono parte di quel recupero di iniziativa per la trasformazione profonda della società che non si traduce più in richieste al mercato o allo Stato. Non sono solo i tre temi di un nuovo dossier, ma i contenuti di un vero laboratorio di idee, incontri e pratiche promosso da Comune-info

 

DA LEGGERE:

Scusa, ma che pane mangi?

 Pan de pueblo per tutti

 Il pane di ieri e la bottega del saper fare

 

.

Città invisibile è un piccolo collettivo romano, che sbircia tra i temi sociali, della decrescita e del pensiero critico.

Tags:, , , , ,

Iscriviti e seguici

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti.

6 Risposte a “Ma tu lo sai fare il pane?”

  1. Manilla
    7 febbraio 2013 at 17:10 #

    Ciao
    Ho già

  2. Manuela
    10 febbraio 2013 at 12:16 #

    Bellissima iniziativa, io lo faccio già da un po’ il pane con la pasta madre, non so se siete al corrente ma esiste anche un sito di “spacciatori di pasta madre” per regalare a tutti coloro che volessero provare un po’ di pasta madre già pronta e preparare belle pagnottine. Un abbraccio a tutti i panificatori e non.

    Manuela

  3. Margherita
    21 febbraio 2013 at 04:15 #

    Avrei voluto partecipare per imparare, son pure di zona, magari se mi mandate una e-mail la prox volta partecipo ,grazie.

  4. lidia
    26 novembre 2013 at 12:38 #

    c’è qualcuno nella zona di Firenze sud?

Trackbacks/Pingbacks

  1. ValderaSolidale » SVUOTIAMO I BANCOMAT. FACCIAMO UNA MAG - 28 novembre 2013

    […] a fare Comune, fin dall’avvio di questa nostra nuova avventura. Tra le altre cose, promuove i laboratori di autoproduzione e spaccia pasta madre, il lievito naturale. “La pasta è ricca di vita – dice a Cinzia, Erika e […]

  2. BLOG : La voce di quasi tutti - 19 febbraio 2014

    […] Sarà forse perché il «saper fare» viene finalmente riconosciuto importante, oppure perché il desiderio di risparmiare e di mettere in discussione la dittatura dei consumo […] […]

Lascia un commento