Niente rifiuti, legge e video

Mentre viene depositata le legge di iniziativa popolare Rifiuti-Zero, da dopo Pasqua è possibile firmare, ecco un bel video sulla riduzione dei rifiuti alla fonte. Fatelo vedere alla riunione di condominio, al vostro sfidante di ruzzle, a scuola, in ufficio, al centro sociale…

green_waste_by_tehownageburst-d5dqwlnMercoledì 27 marzo a Roma presso la Corte di Cassazione sarà depositato il testo della legge Rifiuti Zero,  presentato durante una conferenza stampa. Dopo Pasqua comincia la raccolta firme in tutta Italia. Il Comitato promotore nazionale per la proposta di legge di iniziativa popolare Rifiuti Zero – Zero Waste è composto da circa centocinquanta tra reti e organizzazioni come Rete Zero Waste Italy, Associazione Comuni Virtuosi (che rappresenta quasi un centinaio di Comuni italiani), Attac Italia,  Re:Common.

Al centro della proposta ci sono due grandi obiettivi: la riduzione della produzione dei rifiuti del 20 per cento al 2020 e del 50 per cento al 2050 rispetto alla produzione del 2000; lo spostamento delle risorse dallo smaltimento e dall’incenerimento verso la riduzione, il riuso e il riciclo. Per questo il testo prevede, ad esempio, il principio «chi inquina paga» (che implica la responsabilità civile e penale  per il reato di danno ambientale) e norme per garantire e facilitare l’accesso dei cittadini all’informazione e alla partecipazione in materia di rifiuti (altre notizie sulla campagna e il testo di legge le trovate QUI).

Intanto, a proposito di riduzione dei rifiuti alla fonte e riciclo, ma più in generale a proposito di cambiamento ecologico, individuale e collettivo, ecco un ottimo video ideato da Marinella Correggia e realizzato da Chris Zecca per Postribù onlus di Rieti con licenza Creative Commons: «Riduci i rifiuti, cambia la vita! Azioni individuali e collettive per prevenire i rifiuti: semplici gesti “per il futuro di tutti”». Portatelo alla prossima riunione di condominio, alla riunione con il capoufficio, all’assemblea dello spazio occupato che frequentate, a scuola, in palestra, all’università….

Guarda il video di Postribù di Rieti
Immagine anteprima YouTube
Leggi anche:

Una rivoluzione dei rifiuti [Cesare Budoni]

Comune-info ha incontrato Paul Connett, tra gli ideatori della strategia rifiuti zero

Niente sprechi, food sharing

Condividere cibo per evitare sprechi, ridurre rifiuti, favorire solidarietà e condivisione

I pronto soccorso degli oggetti vecchi

In Francia si chiamano le «resourceries», negozi di riparazioni, riuso e riciclo

 

Città invisibile è un piccolo collettivo romano che sbircia tra i temi sociali, della decrescita e del pensiero critico.

Tags:, , , ,

Iscriviti e seguici

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti.

Nessun commento

Lascia un commento